Conigli & Conigli

Mi fido solo dell’erba pulita

Archive for ottobre 2013

Ho un sogno

Posted by conigliopoli su 16 ottobre 2013


Conigli settembre 2013 (11)

Questa splendida femminuccia è assai domestica. Non merita forse di avere un futuro?

L’anno 2013 è quasi concluso ed è tempo di bilanci.

Ho volutamente allevato pochi soggetti quest’anno a causa di problemi contingenti che non riguardavano i conigli, ma il mio lavoro.  Quest’anno inoltre ho deciso per la prima volta di provare a tenere ad oltranza l’ottimo maschio dell’anno precedente e così la femmina. Le cucciolate ottenute, ciascuna di 6 soggetti felicemente svezzati, pur non essendo particolarmente numerose sono risultate molto belle ed uniformi e la mortalità post svezzamento è risultata uguale a zero. Indubbiamente un minor numero di soggetti per cucciolata ed anche presente nel recinto permette di ottenere migliori risultati quanto ad uniformità, benessere dell’animale ed accrescimento. Ancora una volta mi sento di confermare ai gentili lettori i risultati del mio piccolo esperimento che va avanti ininterrotto da oltre 15 anni.

Debbo qui riportare i risultati importanti e preziosi inviati degli amici M. e M. di Verona che allevano con passione da alcuni anni conigli derivati anche dai miei, secondo il mio metodo, senza vaccinare, in una zona dove la mixomatosi è endemica e si ripresenta puntualmente ogni anno. Ebbene, nel  terzo anno di infezione, dopo che sono stati selezionati come riproduttori i conigli che hanno saputo guarire da soli, la malattia si è ripresentata ancora, ma questa volta con sintomi assai più attenuati e mortalità assai ridotta. Questo confermerebbe la teoria che vuole, nel giro di pochi anni, l’instaurarsi di uno stato di resistenza alla malattia pressoché totale da parte dei conigli, a patto che vengano rispettate le condizioni di allevamento naturali senza interventi che indeboliscano l’animale.

Ora che il progetto mi ha rivelato tutta la bellezza che degli animali autentici possiedono e sono certo della loro salute e forza, posso decidere di non guardare alla produttività dei numeri ma sopratutto alla qualità . Purtroppo la situazione dell’ambiente dove mi trovo ad operare peggiora ogni giorno di più nel senso che diviene sempre più difficile trovare spazi dove raccogliere liberamente l’erba necessaria al mio piccolo allevamento. L’edilizia, l’agricoltura, l’inquinamento, la gente fanno sì che gli spazi adatti siano sempre inferiori ogni anno che passa e non so fino a quando potrò ancora continuare. Le difficoltà aumentano non potendo disporre allo scopo di una azienda agricola o comunque di terreni erbosi bastanti vicino al luogo dell’allevamento.

Il mio sogno cui sto pensando da molto tempo, sarebbe quello di poter dare infine a questi conigli uno spazio libero e pulito dove potessero avere la libertà e confrontarsi così pienamente con la vita.  Credo con tutto il cuore che se lo meritino a tutti gli effetti ed abbiano buone probabilità di riuscita. Ma vorrei fare le cose per bene. Ritengo che avrebbero tutta la capacità di adattarsi, se non che ogni terra  qui ed oggi pare avere dei problemi insormontabili che si oppongono alle realizzazione di questo mio sogno. Laddove si potrebbe realizzare questo progetto di estremo affrancamento ecco che il territorio è immancabilmente percorso da cacciatori … come non bastassero i predatori naturali.

Ho pensato che un valle un po’ isolata, di quota non troppo elevata potrebbe andare benissimo per creare questo progetto di dare terra ai miei conigli. Introdotti i soggetti riproduttori con  i dovuti accorgimenti affinché possano “attecchire”, potrebbe divenire il loro regno. E sarebbe un luogo bello che piacerebbe tanto ai bambini, oltre che essere utile per lo studio degli adattamenti vitali della specie cunicola. Esso potrebbe inoltre creare posti di lavoro e valorizzare terreni abbandonati o di scarsa redditività.

Ma questo sarebbe possibile fare bene solo con persone pure e disinteressate, non coi soliti furbi cui interessa solo l’affare, il guadagno o il contributo pubblico per fare del biologico che in effetti biologico non è.

Perciò penso che il mio desiderio possa rimanere solo un sogno ancora per molto.

Posted in aggiornamenti, Conigli, conigli bio, coniglio, garenna, manuale allevamento, precisazioni | 2 Comments »

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: